CMR dispone di una Ampia gamma di componenti per macchine agricole per la fienagione e la raccolta.

Rientrano in questa fascia:

Spandifieno-rotativi

Spandivoltafieno

La scatola ripartitrice posizionata al centro della macchina è alimentata dal cardano e collega con le prolunghe portanti le coppie coniche primarie disposte lateralmente, a mezzo dell’albero passante. In sequenza mediante alberi fissi e doppi giunti cardani, le coppie coniche primarie trasmettono la rotazione alle coppie coniche più esterne (secondarie senza passante). Ogni coppia conica prevede un piatto a cui sono fissati i bracci porta molle.

  • Scatole utilizzabili per questa applicazione: serie G
  • Il cardano utilizzato per questa applicazione prevede il limitatore a nottolini
Giroandanatore

Giroandanatori

La scatola a ingranaggi è alimentata dal cardano, la corona è fissata direttamente alla carcassa, ruotando permette il rotolamento dei braccetti di uscita, in questo modo si realizza il ripetersi di alzate e discese dei bracci porta molle.

  • Scatole utilizzabili per questa applicazione, serie S e T con versioni con ruota libera
  • Il cardano utilizzato per questa applicazione prevede il limitatore a nottolini
Falciatrici-a-dischi

Barre a dischi

La scatola a ingranaggi è alimentata da puleggia fissata su albero-supporto che riceve il moto dal cardano. La scatola con l’albero di uscita si collega direttamente al primo ingranaggio contenuto nella vasca.

  • Scatole utilizzabili per questa applicazione: serie B
  • Il cardano utilizzabile per questa applicazione prevede il dispositivo con ruota libera
Pressa-raccoglitrice

Rotopresse

La scatola alimentata dal cardano tramette, attraverso un albero fisso, la coppia al primo ingranaggio catena collegato con la meccanica della camera di compressione. Nelle versioni con taglio, la scatola con secondo albero alimenta il ramo collegato al rotore con coltelli. Queste versioni con taglio possono prevedere un dispositivo di folle da attivare quando il rotore di taglio non deve funzionare. Il dispositivo di disinnesto può essere applicato esternamente alla scatola.

Le scatole a ingranaggi CMR possono prevedere il disinnesto interno con comando a leva. La soluzione CMR semplifica con efficacia la meccanica, garantendo l’efficienza d’intervento , in quanto il dispositivo inserito internamente alla scatola beneficia di costante lubrificazione.

  • Scatole utilizzabili per questa applicazione: serie T con e senza ruota libera secondo l’esigenza cliente.

Le scatole ingranaggi sono normalmente inserite all’interno del telaio macchina.

CMR propone soluzioni innovative prevedendo scatole a ingranaggi con prolunghe portanti che sostituiscono totalmente o parzialmente la struttura telaistica della roto-pressa.

Alle prolunghe portanti, oltre ai fissaggi per telaio macchina vengono previsti gli attacchi per timone.

  • Il cardano utilizzato per questa applicazione è l’omocinetico semplice che deve prevedere sempre un limitatore di coppia. Secondo le esigenze dell’utilizzatore sono possibili due opzioni, o il limitatore a bullone di trancio o la frizione a dischi con molle a tazze. È consigliato questo tipo di limitatore, in quanto garantisce la sovrapposizione minima di 50mm, tra contro-cuffia macchina e cuffia cardano, configurazione indispensabile per rientrare nella direttiva macchine CE
Fasciatori

Fasciatori

La scatola è alimentata da motore idraulico, sia per la rotazione del basamento macchina che per l’elemento rotante porta- film plastico.

  • Scatola utilizzabile per questa applicazione: serie P
  • Il cardano utilizzabile per questa applicazione è senza limitatore di coppia
Scuotiolive

Scuoti olive

La scatola alimentata dal cardano, è provvista di attacco pompa idrauliche per le versioni  a medio-alta pressione.

  • Scatola utilizzabile per questa applicazione: serie P
  • Il cardano utilizzato per questa applicazione è senza limitatore di coppia